E-Commerce: opportunità o semplice illusione?

Home / Business / E-Commerce: opportunità o semplice illusione?

Il mondo digitale, che ci ha ormai sommerso e in cui nuotiamo soddisfatti,  ha offerto alla popolazione di tutto il mondo una vastissima gamma di opportunità. Molte di queste sono però solo illusorie e legate alla volontà di avere tutto, velocemente e gratuitamente!

Opportunità e volontà degli utenti hanno creato, intorno a questa nuova realtà aspettative elevatissime, giustificate solo in parte, soprattutto per quanto riguarda il mondo degli e-commerce. È  opinione assai diffusa, infatti,  che basti una pagina Facebook (gestita in maniera autonoma) e un sito web su cui sono stati investiti pochi euro (se non addirittura gratis), per poter mettere online un e-commerce di successo, avviando un nuova attività imprenditoriale o da affiancare al proprio negozio fisico.

Come si può facilmente intuire, non c‘è nulla di più sbagliato.

L’avviare un e-commerce in maniera corretta necessita di risorse economiche ingenti, paragonabili (se non addirittura superiori) all’apertura di un punto vendita fisico. Al contrario di quest’ultimo però, date le sue caratteristiche, l’e-commerce offre dei vantaggi peculiari, tra cui:

  • Possibilità di raggiungere nicchie di mercato
  • Impostare strategie di marketing online con prezzi inferiori rispetto all’off-line
  • Veicolare messaggi promozionali più efficaci
  • Facilitare e velocizzare il processo di esportazione

 

Pianificazione Investimenti

Nel momento in cui ci si accinge ad avviare un nuova attività di questo tipo, il consiglio è quello di rivolgersi ad e-commerce manager o consulenti, che siano in grado di studiare la fattibilità del vostro progetto e che abbiano esperienza in quest’ambito. Per intenderci, non basta contattare il commercialista di fiducia, perché probabilmente non avrà l’expertise necessaria per pianificare gli investimenti necessari al vostro caso.

Studiare i propri competitor

Lo studio dei competitor è fondamentale per vincere la competizione ed arrivare al cliente finale. Se andrete ad inserirvi in un mercato già esistente, lo studio dei concorrenti sarà volto a scoprirne le debolezze e sfruttarle a vostro vantaggio.

Nel caso in cui si ha una idea di business innovativo, sarà invece necessario studiare coloro che portano avanti progetti simili per poter capire cosa viene fatto in maniera corretta e, eventualmente, riproporlo adattato al vostro business. Andrà analizzato anche cosa viene fatto in maniera non corretta, per poter evitare di commettere lo stesso errore. “Il meglio del meglio non è vincere cento battaglie su cento, bensì sottomettere il nemico senza combattere.” 

Creare il proprio Brand

Costruire la propria Brand Identity è l’unico modo per poter comunicare al proprio pubblico obiettivo (target) chi siete e cosa proponete. In questa fase sarà importante porsi le domande necessarie ad esternare le proprie peculiarità, costruire la propria identità di business e comunicarla. Così come essere delle persone sicure e decise può essere d’aiuto nel raggiungere i propri obiettivi, allo stesso modo bisognerà costruire una personalità sicura e decisa per il proprio Brand. Avere dei valori ed una filosofia è la base su cui costruire la propria identità.

Pianificazione Marketing

Come per ogni attività commerciale fisica, anche gli e-commerce hanno la necessità di trasformare soggetti in clienti, per poter continuare ad avere le proprie ambizioni. Molto spesso questa attività viene sottovalutata e rimandata, ma è in realtà il campo da gioco su cui ci si batte per l’acquisizione di fasce di mercato. Scegliere con cura chi sono i propri potenziali clienti, sapere “dove” sono e parlare la loro lingua è necessario per poter apparire come un soggetto affidabile e credibile. La fiducia è alla base di ogni tipo di rapporto.

Questo “mondo nuovo” a differenza di quello distopico raccontato da Huxley, offre delle opportunità prima impensabili, ma non si può e non si deve pensare di poter raggiungere i propri obiettivi con semplicità o scorciatoie.

Nicola Carone – Project Manager

Comments(0)

Leave a Comment