Minimal: non solo una moda, ma uno stile di vita!

Home / Design / Minimal: non solo una moda, ma uno stile di vita!

Niente, quanto il minimalismo, ispira il nostro approccio al lavoro.
Per noi significa una costante ricerca di essenzialità e pulizia delle linee, spogliare del superfluo e dare massimo spazio alla grafica pura, alle proporzioni e all’equilibrio tra gli elementi.
E’ un costante esercizio di moderazione e l’obiettivo finale è un design che sia immediatamente comunicativo, concettualmente ispirato e che aiuti sempre l’utente a focalizzare e realizzare le azioni a sua disposizione, nel più breve tempo possibile.
Creare un design minimal, é uno sforzo creativo forse maggiore di chi usa l’eccesso.
E’ una piccola opera d’arte, non alla portata di tutti.

Ci vuole inclinazione, esperienza e gusto per creare qualcosa di apparentemente semplice ma con un’impostazione d’impatto che esprima tutta la sua essenza, senza ridondanti forzature.
Ecco degli esempi di loghi che ci piacciono 😉


(Graphic Designer: Assunta Feraca)

Non abbiamo paura degli spazi bianchi, anzi crediamo che un grafico “cosciente” sia come un bravo architetto, che usi spazi vuoti come volumi d’aria che fanno respirare un’immagine.
Ma che sappia anche giocare con l’utilizzo di colori vibranti ed audaci, capaci di attirare l’occhio dell’utente.

Secondo noi, ecco un esempio di qualcosa di ben fatto 😉

Il minimalismo ispira il web, ma anche l’arte, il design, l’advertising, l’arredamento e la moda.
Per noi è qualcosa che applichiamo naturalmente e senza sforzo in tutto quello facciamo e soprattutto nel web design, perché non viene collocato casualmente ma come utilizzo intelligente e dosato di forme e di colori, per guidare lo sguardo dell’utente, diventando una vera e propria mappa verso i contenuti interessanti.
Sembra proprio che questa sia la direzione che si stia prendendo anche per i siti internet di nuova generazione (Adobe, Wetransfer, etc… ). E, per nostra fortuna,  questa tendenza sembra piacere: pochi elementi, perlopiù con il bianco come colore predominante, con menù in trasparenza e di facile navigazione.

Gli utenti vengono così, gradualmente “educati” alla semplicità delle linee e delle forme, ad un design minimal ma non per questo banale o noioso.
Anzi, è proprio questa la grande sfida del minimalismo: riempire con un concetto laddove altri riempiono con l’eccesso, puntare sulla pulizia e la semplicità di un immagine o di linee essenziali, a dispetto del chiasso di una moltitudine di elementi.

Per queste ragioni, quando creiamo un logo o progettiamo un sito web, consigliamo di “limitare le scelte”: puntando su un design semplice, che poi significa essere ben visibile e dunque facilmente leggibile, sia che si parli di font, testi, grafiche o immagini.
La nostra è una posizione che, per certi versi, va forse in contro-tendenza rispetto all’eccesso di offerta a cui siamo abituati come fagocitatori di internet, tuttavia, se gli utenti vengono bombardati da troppe proposte si sentiranno confusi o distratti e non compieranno alcuna scelta.

Anche in questo caso, siamo convinti che sia utile ed efficace, puntare su un approccio più minimal: pochi messaggi, utili e chiari!

Comments(0)

Leave a Comment